per l'etica laica, sociale e autodeterminata

Una ragazza, diventata donna, già simbolo di libertà, ora dimenticata

27.10.2016 08:12

 

Sharbat Bibi, la famosa rifugiata con gli occhi verdi immortalata in una celebre copertina del National Geographic come 'La ragazza afgana', e' stata arrestata a Peshawar (Pakistan).  Agenti della Agenzia federale di indagini (Fia) si sono recati a casa della donna e le hanno contestato il reato di falsificazione del Documento nazionale di identità computerizzato (Cnic) pachistano. Alla fine di febbraio 2015 i documenti di identità concessi a Sharbat Bibi e a due suoi presunti figli erano stati annullati perché ritenuti falsi.
Nel 1984 il fotografo Steve McCurry scatto' la celebre immagine di Sharbat, allora 12enne, in un campo profughi di Peshawar dove era appena arrivata. La ragazza divenne famosa come la "Monna Lisa della guerra afgana". Diciassette anni dopo, nel 2002, il reporter ritorno' in Pakistan per cercare la giovane, rimasta anonima. La ritrovo' sposata e con tre figli nel campo profughi di Nasir Bagh. Nel nuovo scatto, pubblicato sul National Geographic, comparve con gli stessi occhi verdi magnetici che la resero famosa in tutto il mondo. Le Nazioni Unite che hanno adottato fin dal 1947 la Dichiarazione dei diritti delle persone dovrebbero occuparsi di questi casi adottando sanzioni verso gli Stati membri che non rispettano questi diritti.

© 2013 Tutti i diritti riservati.

Crea un sito internet gratisWebnode