per l'etica laica, sociale e autodeterminata

Fabrizio Corona continua a delinquere anche ai servizi sociali

08.10.2016 08:15

 

La sezione misure di prevenzione del tribunale di Milano ha sequestrato - accogliendo la richiesta del pm Alessandra Dolci e del procuratore aggiunto Ilda Boccassini - 1,7 milioni di euro a Fabrizio Corona. Il sequestro, da quanto si è saputo, riguarderebbe presunti soldi 'in nero' dell'ex fotografo dei famosi. La decisione è stata presa sulla base della sua "pericolosità sociale".I presunti soldi 'in nero' trovati nella disponibilità di Corona si riferiscono a pagamenti in contanti ricevuti quest'anno dall'ex agente fotografico, che è in affidamento in prova ai servizi sociali, da parte di discoteche e altri locali notturni.. La somma è stata trovata in contanti all'interno di un pacchetto nascosto nel controsoffitto dell'immobile di un uomo ritenuto l'amministratore di fatto di una sua società. La nuova tegola arriva giusto pochi giorni dopo la fine dell'incubo del carcere per Corona. Il gip Ambrogio Moccia aveva deciso, infatti, può continuare a scontare il cumulo di pene residuo (poco più di cinque anni), in affidamento in prova ai servizi sociali Nel provvedimento era scritto anche che "la condizione di tossicodipendenza di Corona ha condizionato, contribuito a causare le sue condotte delittuose". Questo soggetto, Fabrizio Corona , socialmente pericoloso e dalla condotta delittuosa, viene dunque affidato ai servizi sociali. Mentre si occupa attivamente nei servizi sociali riesce a guadagnare 1.700 milioni di euro in nero ! E’ evidente che qualcosa non va nella giustizia italiana.

 

© 2013 Tutti i diritti riservati.

Crea un sito web gratisWebnode